PROGETTO DI AMPLIAZIONE Y RIHABILITAZIONE DEL CENTRO NACIONAL DI MICROBIOLOGÍA DEL CAMPUS DI MAJADAHONDA.

 

edificio-microbiologia

Propietá: Instituto de Salud Carlos III. Ministerio de Economía e Competitividad
Progettisti e direttori dei lavori: José Enrique Fombella Guillem e Marta Pastor
Data: 2015-2016

Il progetto si sviluppa su un edificio degli anni sessanta che ha avuto poca manutenzione ed è antiquato per l`uso previsto. Inoltre il progetto comprende la demolizione di edifici inutili e l` ampliazione per l`uso educativo e installazioni generali del Campus.

Oltre a questo si progetta la urbanizzazione dello spazio circostante e la costruzione di una galleria coperta che unisce tra loro gli edifici vicini.

L`uso previsto è l`amministrativo con ufici dei ricercatori, direzione e sale di riunioni e aule.

L`organizzazione esterna dello spazio prevede sentieri e accessi sentieri e la piantazione di alberi e cespugli in aree attualmente trascurate.

Tutta l`opera di ristrutturazione, di solito suppone un problema di difficile soluzione, particolarmente quando l`edificio non ha nessun valore architettonico; si tratta di sapere quali parti devono essere conservate, quali devono essere cambiate e fino a che punto vale la pena ristrutturare invece di demolire.

Oltre a dare diversi usi all`edificio esistente, il progetto vuole dotare di un interesse spaziale all`interno e prevede una volumetria e composizione esteriore che sia fedele a una forma attuale di capire l` architettura e utile per l`uso previsto.

In questo progetto abbiamo utilizzato metodi che, come se fosse un intervento chirurgico, hanno rimosso quelli parti senza valore e hanno ristrutturato quelle che manteniamo, per dare a tutto l`edificazio un nuovo impulso che gli permetta avere un buon uso e aspetto durante molti anni.

I materiali utilizzati sulla facciata sono lo zinco, reti di acciaio inossidabile e cemento bianco, che si addatano bene agli edifici circostanti.



CENTRO NAZIONALE DI MICROBIOLOGÍA DEL CAMPUS DI MAJADAHONDA, MADRID.

 

01-cnm-sep-2016

Propietà: Instituto de Salud Carlos III. Ministerio de Economía y Competitividad
Progettisti: Alberto Pineda, Pinearq Arquitectos
Direttori dei lavori: Enrique Fombella e Marta Pastor
Data: 2015-2016

Nel Campus di ricerca dell`istituto della salute Carlos III, si trova il Centro Nazionale di Microbiologia diviso tra diversi edifici sparsi e mal organizzati.

Il progetto unisce e centralizza le installazioni in un nuovo edificio che con posteriorità sará ampliato e collegherà funzionalmente altri padiglioni in processo di ristrutturazione

Questo Centro che raccoglie spazi di gran complessità tecnologica e programmatica, ospita laboratori e zone di biossicurezza specifici con una rete di installazioni e livelli tecnici che lo rendono speciale.

Il nostro lavoro è consistito nel mantenersi fedele allo spirito del progetto, migliorando allo stesso tempo i vari aspetti che apparivano con il procedere dei lavori per ottenere un buon uso dello spazi programmati, la razionalità delle installazioni e la attenzione alla facciata con un preventivo economico ristretto.



PROGETTO DI AMPLIAZIONE E RISTRUTTURAZIONE DI UN EDIFICIO DI 10 ALLOGGI DI EDILIZIA POPOLARE DI PROTEZIONE PUBBLICA. Calle Enrique Calabia, BOADILLA DEL MONTE (MADRID)

vista-3d-3-imagen-principal
Propietà: Comune di Boadilla del Monte, Madrid
Progettisti: Enrique Fombella e Marta Pastor
Data: 2014-2016

Il Comune di Boadilla del Monte, attraverso l`Impresa Comunale per l`alloggio sociale (EMSV) ha convocato un concorso di progetto e cantiere fra diversi team di architetti, e la nostra proposta ha vinto e pertanto abbiamo fatto il progetto.

L`edificio si trova vicino al centro storico, in una zona prossima al Palazzo del Infante D. Luis con ampi spazi circonstanti e visibile da tutti i punti della città.

Siccome l`edificio è stato completamente trascurato, si progetta una ristrutturazione totale e non solo della distribuzione interiore, ma soprattutto delle facciate e della sua volumetria.

Approffitando delle regole urbanistiche, abbiamo progettato un livello di alloggi sotto il tetto dell`edificio attuale che ci ha permesso di aumentare il numero di appartamenti da otto a dieci.

La facciata si copre di uno strato di cemento e calce sopra un isolamento esteriore per migliorare il comportamento termico dell`edificio, i buchi sulla facciata si fanno più grandi e così si amplia l`illuminazione naturale e si progetta un nuovo tetto di zinco.

I balconi si mantengono come spazio all`esterno e si ampliano i buchi tra loro e le stanze vicine per incorporare visualmente questi spazi.

Si progettano persiane scorrevoli esterne per il controllo della luce sui balconi per farli più comodi e migliorare l`aspetto compositivo delle facciate.

I panelli solari si situano integrati sul tetto verso il patio e fuori dello sguardo esterno, i serbatoi d`acqua si trovano protteti dalle intemperie in soffitta.



PROGETTO DEL BAR/RISTORANTE CENTRALE DEL CAMPUS DI RICERCA DELL` ISTITUTO DI SALUTE CARLOS III DI MADRID.

imagen-principal Proprietà: Ministero di Economia y Competitività
Progetto: José Enrique Fombella Guillem e Marta Pastor
Data: 2013

Al Campus dell`Istituto di Salute Carlos III, che raccoglie e gestice alcuni centri di ricerca multidisciplinare in diversi padiglioni, manca un edificio che non solo possa dare un unico servizio di ristorazione e bar, però soprattutto un luogo che permetta l`incontro informale tra i diversi impiegati e ricercatori che lavorano nel Campus.

Il lotto dove si costruirà l`edificio occupa una posizione centrale dentro il Campus in un`area più bassa delle strade che lo circondano, con molti alberi e giardini vicini.

La situazione topografica, la forma dello spazio disponibile, l’ orientazione, gli accessi e la prossimità degli edifici esistenti, condizionano il progetto e arricchiscono la proposta archittetonica.

La nostra proposta si progetta con due livelli, uno a pianoterra e uno più basso, ciascuno collegato all’ esterno in modo che la doppia accessibità ad entrambi livelli faciliti l`uso dell`edificio e permetta un miglior collegamento tra gli spazi interni con il gradevole paesaggio circostante.

l`edificio si progetta in modo che gli spazi di bar e ristorante godano delle migliori luci e viste, mentre l`area di cucina e gli accessi si trovano accanto alla strada Nord.

All`esterno si progetta una veranda semi coperta con vetro serigrafato, sopportata da una struttura leggera di acciaio che serve da spazio intermedio tra l`interno e l`esterno dell’edificio e che copre un`ampio spazio il quale permetterà durante parte dell`anno un uso stanziale oppure sarà utilizzato come area di pranzo all`aperto.

I materiali utilizzati per la facciata sono il cemento bianco e lamine di metallo che concordano bene con il carattere pulito e neutro del Campus. All`interno i materiali utilizzati servono a ottenere l`ambiente confortevole e caldo richiesto dal suo uso.



EDIFICIO DI TRE APPARTAMENTI A BLOCCHI. Calle Arascues, Madrid.

imagen-principal
Progettista e direttore dei lavori: José Enrique Fombella Guillem
Data: 2011-2013
Su un terreno dove esisteva una vecchia casa trascurata in una zona intorno a Madrid, si è deciso cambiare la tipologia di case a schiera per un piccolo palazzo di tre piani più attico con tre appartamenti ognuno situato a un livello diverso.

Conservando gli alberi e i livelli topografici, l`edificio si sviluppa seguendo un modello più urbano, allontanandosi dal tipo di casa unifamiliare circostante.

Si combinano in un solo edificio gli usi comuni e quelli privati, in modo che ogni appartamento ha spazi con un grado di privacità controllabile dall`utente.

Gli appartamenti hanno aree a diversi livelli, in un programma compositivo che permette che tutti abbiano ingressi indipendenti agli spazi comuni, come piscina, giardini, accessi e parcheggio.

Emerge in tal modo un` immagine all`esterno attraente e complessa che assomiglia, non tanto per i materiali o le tecniche costrutive, ma per le forme e la sua apparenza ad alcuni dei proggeti di Mallet-Stevens o Le Corbusier.



PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE E RINNOVAZIONE DEL PARCO DELLA SCUOLA NAZIONALE DELLA SALUTE. CAMPUS DI CHAMARTÍN DELL`ISTITUTO DI SALUTE CARLOS III. Calle Sinesio Delgado, Madrid.

parque-06

Proprietà: Instituto de Salud Carlos III. Ministerio de Economía y Competitividad
Progettista e direttore dei lavori: José Enrique Fombella Guillem 
Data: 2013-2015

In questo progetto si propone una ristrutturazione integrale dei giardini che circondano gli edifici costruiti sul Campus di Ricerca Carlos III e che servano per l`uso e relax della gente che lavora lí.

La nostra proposta, vuole risolvere la topografia irregolare in questa parte del Campus adattandosi a un paessagio eterogeneo, composto di edifici che non hanno nessun collegamento tra loro, in modo che il parco che abbiamo progettato sia il loro spazio di unione, e che renda possibile l`animazione e il rapporto sociale all`esterno tra gli impiegati.

La geometria dei giardini offre tanti percorsi ed è percepito come se fosse un parco maggiore di quello che è, inoltre le varie lunghezze dei sentieri danno spazi per mettere panchine e permettono di creare posti tranquilli all`aperto per il riposo.

Si può entrare nel parco da diversi punti del percorso e per risolvere i diversi livelli dei sentieri si progettano scalinate che contrastono con le soavi forme naturali della superficie del parco.

I sentieri sono fatti di cemento bianco con una finitura che dà luminosità ai percorsi, come contrapposizione alle ombre dei giardini. Il parco è un stimolo per i sensi con terreni inclinati di prato verde pieni di fiori, alberi da frutta e piante aromatiche che circondano gli utenti e danno un gradevole ambiente naturale.



SCUOLA PUBBLICA. Alarcón, Cuenca

imagen-principal
Proprietà: Junta de Castilla La Mancha, Consejería de Educación y Ciencia. Delegación Provincial de Cuenca.
Progettista e direttore dei lavori: José Enrique Fombella Guillem
Data: 2009-2010
In un paese con un alto valore patrimoniale per la qualità del suo patrimonio costruito e con una regolazione urbanistica molto ristretta e non sempre adeguata mà inamovibile, si progetta questa scuola in un lotto molto piccolo nel centro città.

L`edificio si progetta con una doppia facciata, non solo attraverso l`uso di diversi materiali, ma per adatarsi alla regolazione normativa anche con l`uso di diverse composizioni.

Così la facciata che da alla via pubblica si risolve con pietra locale, piccoli buchi e tegola di creta, mentre l`altra che da al patio e non visibile dalla strada, ha una composizione più libera come rifflesso delle domande funzionali della scuola.

Quando si sono fatti gli scavi, si è trovatta un`architrave d`un edifcio del IV secolo, e per decisione popolare si è messo sull`entrata della scuola.

Questo rudere e il pilastro dipinto di blu, articolano il cambio tra le due facciate.



112 ALLOGGI DI EDILIZIA POPOLARI DI PROTEZIONE PUBBLICA E GARAGE. LOTTO 18.1.2 DI PERIFERIA SUD DI ALCORCÓN (MADRID).

imagen-principal
Proprietà: Empresa Municipal del Suelo de Alcorcón (EMGIASA). Comune di Alcorcón, Madrid
Progetto e direzione dei lavori: José Enrique Fombella Guillem e Francisco Javier Morla Juaristi
Data: 2007-2009

Il Comune di Alcorcón, attraverso l`Impresa Comunale per l`alloggio sociale (EMGIASA) in un ambizioso programma di costruzione sociale per lo svilupo del Sud della città, ha convocato un concorso di progetto e cantiere fra diversi team di architetti, con differenti proggetti in gara, noi abbiamo vinto due di questi mentre oltri sono stati assegnati a differenti team, rendendo così possibile una diversa risposta architettonica dovuto alla partecipazione di molti professionisti.

La proggettazione urbana era libera, quindi la risposta architettonica è stata diversa, con livelli d`alta efficienza energetica, economia e razionalità tipologica edificativa dando come risultato uno svilupo urbano realizzato in poco tempo e che è stato pioniere nelle tecniche di progetti bioclimatici e d`alta qualità architettonica.

La nostra soluzione si sviluppa concentrando la costruzione in due blocchi paraleli di sei piani, allineati con le strade circostanti con un grande spacio libero tra loro, coperto di alberi con sole e buona ventilazione, che sarà usato dagli inquilini e migliorerà la bioclimatica degli edifici.

Abbiamo cercato una composizione semplice delle facciate con il minimo di materiali ma senza dimenticare l`efficienza e l`estetica.

In tutti i piani dell`edificio ci sono due appartamenti per ogni scala, il che permette di ottenere una buona orientazione e ventilazione trasversale.

Nel sotterraneo si trova il garage, le cantine e tutto il sistema di istallazioni comuni, gestito di forma unica con il fine di ridurre il consumo energetico.

In questo progetto è stato usato per la facciata un sistema edificativo con mattoni autoportanti independente dalla struttura dell`edificio, percui l`isolamento è molto efficente, senza contare che è più economico rispetto ad una facciata convenzionale.



SCUOLA PUBBLICA “LOS GIRASOLES”, El Cañavate, Cuenca


Proprietà: Junta de Castilla La Mancha, Consejería de Educación y Ciencia
Progettista e direttore dei lavori: José Enrique Fombella Guillem
Data: 2009-2010

Fornire con scuole le piccole cittadine con scarso numero di abitanti, risulta molto importante per rendere accessibile ai bambini il diritto fondamentale all`educazione.

In questo progetto e con pochi soldi, si affronta il problema con un edificio polivalente che non solo possa offrire spazi per la docenza, ma in orario extrascolare possa essere usato come centro culturale, attività per gli adulti e in generale spazio d`incontro intergenerazionale.

Il paesaggio circostante e il luogo, suggerivano un intervento potente per quanto riguardava l`imagine dell`edificio, e allo stesso tempo una visione funzionale e austera, per raggiungere l`obbiettivo imposto dal programa e dalla disponibilità economica.

Si è progettato e costruito un edificio longitudinale in direzione Est-Ovest d`un solo livello, dove ogni spazio viene caratterizzato non solo dalla sua forma e volume ma anche dai materiali utilizzati, intonando con gli edifici esistenti in questi paesini.

La forma del lotto e le condizioni ambientali hanno fatto il resto, e ci hanno portato a un progetto di varie forme e materiali, rico di spazi sia interni che esterni.



GRUPPO SCULTOREO ” LA LIBERTÀ” IN COMMEMORAZIONE DEL BICENTENARIO DELL’INSURREZIONE CONTRO I FRANCESI DEL 1808. Piazza del Sole. MOSTOLES, Madrid.

imagen-principal
Proprietà: Comune di Móstoles, Madrid
Progettista e direttore dei lavori: José Enrique Fombella Guillem
Data: 2007-2008

Il Comune di Mostoles e la Comunidad di Madrid, per celebrare il bicentenario dell’insurrezione popolare contro i francesi del 1808 decide di organizzare un concorso aperto a architetti e artisti con l’obbietivo di costruire un monumento commemorativo, che il nostro studio vince.

La nostra esperienza di aver lavorato durante anni sulla stessa zona, ci permetteva conoscere a fondo non solo il luogo e il suo valore storico, ma soprattutto lo spirito che si sentiva nella popolazione di Mostoles rispetto a questo evento che ha segnalato da tanto tempo il suo carattere.

Lontano dalla pratica abituale di un studio di archittetura, questo progetto ha significato una sfida per il suo valore simbolico e formale, che per quanto riguarda qualche altro edificio non era differente, nonostante la diversa uttlizzazione funzzionale, e suppone una pietra miliare di grande valore emotivo.

Tutti e ciascuno degli elementi progettati e costruiti che compongono il pezzo, hanno un significato che a volte si mostra esplicitamente ma in altri casi non è così semplice da capire, e per questo il monumento ha un carattere un pò enigmatico.

Oltre al monumento, si è fatta una riordinazione urbanística del paesaggio circostante per potenziare la propria prospettiva e che risolva la complicata topografía dove si situa.

La costtruzione è stata fatta in un tempo molto veloce con mezzi di grande sofisticazione tecnica e un preventivo economico.